Avvocato Telematico

La Firma Digitale

La Firma Digitale

1) Che cos’e’?

E’ un dispositivo (generalmente sottoforma di carta di credito o, ormai più spesso, di “chiavetta” USB) contenente i certificati digitali di autenticazione e firma digitale, rilasciato da un Ente Certificatore accreditato presso DigitPA.

2) A cosa serve?
Ha due funzioni: a) autenticazione in rete e di b) firma elettronica. Entrambi le funzioni si attivano mediante il collegamento del dispositivo di firma col computer e l’inserimento di un PIN (personal identification number), ovvero una sequenza di sette o più numeri segreti scelti dall’utente.

3) Per quali servizi telematici e’ valido?
Per tutti i servizi telematici che richiedano autenticazione sicura in rete, e quindi non soltanto al Punto di Accesso: per esempio, anche www.registroimprese.it permette di accedere con un dispositivo di firma digitale per estrarre visure camerali, protesti etc.
La “firma digitale” serve anche per sottoscrivere atti e documenti, sia nel contesto del processo telematico (gli atti da depositare telematicamente, come si vedrà nel prosieguo), sia gli atti e la relata di notifica per le notificazioni ex L. 53/94 a mezzo p.e.c., sia ancora in tutti gli altri casi in cui si voglia sottoscrivere digitalmente un atto anche stragiudiziale.
E’, in altre parole, una chiave “universale”.

4) Dove lo acquisto a Napoli?
Senza pretesa di esaustività, si segnala la possibilità di richiedere il dispositivo, con rilascio quasi immediato, recandosi di persona presso i seguenti enti autorizzati:
Punto “Lextel” presso sala a Piano Terra C.O.A. Napoli
Camera di Commercio (Infocert)
Ufficio di Registrazione Teamsystem C&D, via C. Marino 18 NAPOLI tel. 0815534599
Aruba Posta Elettronica Certificata S.p.A. (https://ca.arubapec.it)
Poste Italiane (postacert)
oppure presso qualunque ente accreditato, il cui elenco è disponibile sulla pagina del sito AGID

5) Posso delegare qualcuno alla richiesta della smart card?
No, perché si tratta a tutti gli effetti di un documento di identità.

6) Si può avere una “smart card di studio” ?
No. Il dispositivo di autenticazione e firma digitale è personale e rilasciato alle persone fisiche.

7) Come configuro il dispositivo sul mio computer ai fini dell’autenticazione?
Seguendo le istruzioni relative al singolo dispositivo fornite dall’Ente Certificatore.
L’installazione varia a seconda del sistema operativo (Windows, MacOS, Linux) e al browser internet (Internet Explorer, Mozilla Firefox, Google Chrome, Safari, etc.) in uso. Il programma più comune è “bit4id” che viene fornito a corredo dei dispositivi ma si trova facilmente in rete, ed è gratis.

8) Come posso sottoscrivere digitalmente un documento?
Occorre un software, in genere gratuito, che serve anche per controllare se la firma apposta da terzi su un documento sia autentica e se i certificati siano scaduti o meno.
I software di firma piu’ diffusi sono Firma Certa , ArubaSign  e DiKe: uno di questi software NON deve assolutamente mancare sul PC dell’Avvocato!

9) A chi e come posso richiedere assistenza per la configurazione e l’uso?
Rivolgendosi all’Ente Certificatore o, in subordine, allo Sportello Servizi Telematici dell’Ordine.
Per le richieste è necessario riferire esattamente il messaggio di errore visualizzato e indicare:
a) tipo di dispositivo (formato: chiavetta USB – es. argentata, bianca e arancio, chip Incard o Oberthur – o card -; ente certificatore: es. ArubaPEC, InfoCert);
b) sistema operativo (es. Windows XP, Windows Vista, Windows 7; MacOS; Linux);
c) browser internet in uso (es. Internet Explorer, Mozilla Firefox, Google Chrome, Safari, etc.).

robertoarcella

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: