Avvocato Telematico

Quesiti e risposte: quando firmo un documento pdf con firma di tipo PAdES devo firmare tutti i fogli? Cosa indica la scritta che compare dopo aver firmato con Arubasign?

Quesiti e risposte: quando firmo un documento pdf con firma di tipo PAdES devo firmare tutti i fogli? Cosa indica la scritta che compare dopo aver firmato con Arubasign?

D:  1) Io ho comprato la firma dell’Aruba e sul foglio pdf quando lo firmo viene scritto “Firmato digitalmente da Giovanni Del Vecchio CN = del vecchio giovanni O = non presente C = IT.  Volevo chiedere per favore se con queste diciture l’atto è correttamente firmato digitalmente? 2) I fogli che compongono un file pdf devono essere firmati tutti digitalmente? Oppure basta firmare solo l’ultimo o solo il primo?
R: Per come formuli la domanda è evidente che stai parlando del software di firma digitale “ArubaSign”: hai firmato digitalmente un file pdf che ha mantenuto l’estensione originaria (es: atto.pdf): il formato di firma adottato in tal caso è il PAdES.  Si tratta di una firma elettronica che si basa sul formato PDF  e  garantisce le qualità necessarie per essere definita “firma elettronica avanzata” (con valore legale) secondo quanto individuato dalla Direttiva 1999/93/EC .  Essa è adoperabile anche nell’ambito del processo civile telematico dal 15/5/2014 grazie al Provvedimento DGSIA del 16/4/2014, anche se per la “chiusura” della busta operata a mezzo redattore la cifratura deve essere ancora CAdES, vale a dire che il deposito, in sé, non può prescindere dall’estensione “p7m” che viene comunque aggiunta all’atto quando il redattore crea la busta “atto.
Puoi adoperare questo formato tranquillamente per le notifiche ex L. 53/94 a mezzo pec o per firmare atti da includere nella busta (anche, in ultima analisi, l’atto principale, che non perderà la firma PAdES dopo la cifratura).
Quanto firmi un documento digitale, anche se Ti viene richiesto dal software di apporre il logo su un determinato foglio, firmi sostanzialmente tutto il file. Che l’atto sia regolarmente sottoscritto, lo evinci dalla barra superiore che compare in Acrobat Reader, come abbiamo descritto nell’articolo reperibile a questo link., mentre ogni dicitura o abbellimento che eventualmente dovesse comparire sull’atto stampato, nel concreto, non ha alcun valore: la firma digitale può infatti essere verificata, quanto all’esistenza e validità, solo dal file digitale e no dalla stampa.
 

robertoarcella

3 commenti

giorgio Scritto il12:24 - 17 Ottobre 2014

rimane il fatto che all’atto dell’iscrizione a ruolo il cancelliere pretende che si depositi l’atto firmato digitalmente, dunque vorrei sapere come se ne esce, se sul cartaceo non posso produrre alcuna attestazione dell’avvenuta firma digitale….
Grazie

    robertoarcella Scritto il19:22 - 17 Ottobre 2014

    La riproduzione della firma digitale sul cartaceo è un non-senso. Quando iscrivi a ruolo con un atto notificato via pec, in realtà, devi fornire al Cancelliere la stampa (o riproduzione analogica del file originariamente digitale) di ciò che hai inviato a mezzo pec, senza firmare (intendo, con la penna biro) quei document. L’unica firma che devi apporre è sull’attestazione ex art. 9 comma 1 bis L. 53/94, necessaria quando devi depositare in cartaceo la documentazione relativa ad un atto notificato telematicamente.
    P.S.: Vi prego di limitare i commenti e di formulare i quesiti nell’appositia pagina del blog “Helpdesk”

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: