Avvocato Telematico

Quesiti e risposte: copie ed autentiche, ricorso e decreto ingiuntivo "in calce"

Quesiti e risposte: copie ed autentiche, ricorso e decreto ingiuntivo "in calce"

D: In ordine alla possibilità di autenticare le copie estratte dal nostro fascicolo elettronico mi chiedo:
1) dobbiamo inserire una qualche “formula” del tipo ” si certifica che il presente atto è conforme a quello da me estratto dal fascicolo elettronico etc…”?
2) in caso di notifica a mezzo pec del D.I. dobbiamo “unire” il ricorso al decreto oppure si devono notificare come atti separati?

R: Rispondo prima alla domanda n. 2 per ragioni pratiche: il modello (o esempio) di autentica puoi trovarlo a questo indirizzo web
https://avvocatotelematico.wordpress.com/modelli-ed-esempi/modello-di-attestazione-di-conformita-per-atti-e-provvedimenti-scaricati-da-pst-giustizia-it/ .
Quanto al primo quesito, faccio osservare che anche il Cancelliere unisce assieme due atti (ricorso e procura) ed un provvedimento (il decreto ingiuntivo) ai fini del rilascio delle copie: ritengo pertanto che altrettanto possa fare l’Avvocato in sede di attestazione di conformità, salvo qualche adattamento lessicale del testo dell’attestazione sopra richiamato. Si potrà scrivere, nel caso da te prospettato: “…è copia analogica dei corrispondenti atti e provvedimento in formato digitale estratti dal fascicolo informatico n. _

robertoarcella

8 commenti

Graziella Bennici Scritto il2:39 pm - Lug 1, 2014

In realtà, per il secondo quesito, a me era venuto il dubbio di come predisporre l’atto in formato digitale (unire i due files pdf -ricorso e decreto- formando un solo file ovvero mantenerli separati) in caso di notifica telematica a mezzo pec (nel caso di società debitrice fornita di pec).
Grazie

robertoarcella Scritto il3:46 pm - Lug 1, 2014

Procedendo alla notifica telematica, dove l’unione tra gli atti é garantita dall’essere allegati allo stesso messaggio p.e.c., direi che é più corretto allegarli come singoli files. In tal caso. Infatti, si applica a mio parere lo stesso principio che vale per la procura “telematica” ex art. 83 c.p.c. nel qual caso l’atto-procura viene “….congiunto all’atto cui si riferisce mediante strumenti informatici, individuati con apposito decreto del Ministero della giustizia” (nel nostro caso, appunto, la p.e.c. di notifica).

Graziella Bennici Scritto il5:36 pm - Lug 1, 2014

Grazie per la tempestività. In tal caso l’attestazione di conformità della copia digitale del ricorso (e procura telematica) e del decreto al fascicolo elettronico si fa con un file separato? Grazie sempre.
Graziella Bennici

robertoarcella Scritto il5:43 pm - Lug 1, 2014

Anche se qualcuno ha già insinuato il dubbio che occorra una doppia attestazione (quella ex art. 3 bis L. 53/94 ew quella ex art. 16 bis comma 9 bis DL 179/12), ritengo che la prima (attestazione di conformità contenuta nella relata che richiami anche il comma 9 bis anzidetto) sia più che sufficiente.

Graziella Bennici Scritto il6:18 pm - Lug 1, 2014

Grazie!

Paolo Scritto il1:11 pm - Dic 7, 2015

è corretta la certificazione di conformità ad una copia analogia (cartacea) di decreto ingiuntivo parzialmente (restituzione cosa locata) provvisoriamente esecutivo?

nico Scritto il4:57 pm - Dic 13, 2016

si può attestare conformità della copia analogica estratta dal fascicolo teòlematico di ricorso per decreto ingiuntivo e provvedimento del giudice e poi notificare a mezzo ufficiale giudiziario..

    robertoarcella Scritto il9:06 pm - Dic 13, 2016

    Certo

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: