Avvocato Telematico

Archivia Giugno 2016

NEWS: INTERRUZIONE SERVIZI PST da 1/7/16 a (max) 4/7/16

Fonte: DGSIA Interruzione dei servizi informatici del settore civile per l’installazione di modifiche evolutive, migliorative e correttive – Luglio 2016 24/06/16 Si comunica che, al fine di consentire l’aggiornamento di talune funzionalità dei sistemi, a partire dalle ore 17.00 del 1 luglio 2016, saranno resi indisponibili tutti i servizi informatici del settore civile ed, in

Maggiori informazioni

VideoTutorial (parte II): configurare Acrobat DC per la firma PAdES SHA-256 per il PAT (anche su MAC)

Quale giorno fa,  abbiamo offerto su questo blog l’ottima videoguida per configurazione di una firma digitale (Token Infocert) con Sistema Operativo Windows 10. Manifestiamo all’autore di quel contributo, Avv. Riccado Berti, rinnovata gratitudine  che va estesa all’Avv. Franco Zumerle (Foro di Verona), coautore degli ulteriori contributi che siamo in grado di offrire in questa sede, vale a

Maggiori informazioni

Corte Cost. su notifiche pec parla di "conoscibilità effettiva…equipollente a quella conseguibile con i meccanismi ordinari (ufficiale giudiziario e agente postale)"

Si segnala la recente pronuncia della Corte Costituzionale (sent. 146 del 16/6/2016) che, nel dichiarare non fondata la questione di legittimità costituzionale dell’art. 15, comma terzo, del regio decreto 16 marzo 1942, n. 267 (Disciplina del fallimento, del concordato preventivo, dell’amministrazione controllata e della liquidazione coatta amministrativa), come sostituito dall’art. 17, comma 1, lettera “a”, del decreto-legge

Maggiori informazioni

VideoTutorial: configurare Acrobat DC per la firma PAdES SHA-256 per il "modulo deposito" nel PAT (e non solo…)

Com’è ormai noto,  nel processo amministrativo telematico, che prenderà il via il 1°luglio prossimo, gli atti processuali (ed i provvedimenti dei giudici) vanno obbligatoriamente firmati in modalità PAdES, così come vanno firmati in tale formato il ModuloDepositoRicorso e il ModuloDepositoAtto di cui all’art. 6 delle Specifihe Tecniche. La particolare struttura di tali moduli, destinati ad

Maggiori informazioni

PEC da CassaForense: è autentica e NON è pericolosa!

Nelle scorse ore moltissimi Colleghi ci hanno segnalato di aver ricevuto un messaggio di posta elettronica certificata da un mittente “strano” (no-reply1@sicurezzapostale.it) manifestando preoccupazione sul fatto che tale messaggio potesse contenere virus o comunque rappresentare un tentativo di phishing. Si tratta in realtà di un messaggio autentico, regolarmente firmato, inviato allo scopo di validare gli

Maggiori informazioni

Quesiti e risposte: deposito telematico del reclamo ex art. 26 Legge Fall.

NB: cfr. nota di aggiornamento 11.5.2017 D: Devo depositare un reclamo dinanzi al Tribunale di Napoli, ai sensi dell’art. 26 L.F avverso un decreto del Giudice Delegato: quale tipo atto devo adoperare? Devo depositare nel registro “concorsuali”? R: Va premesso che l’art. 26 L.F. riguarda sia il reclamo avverso i decreti del tribunale, che avviene innanzi alla corte di appello,

Maggiori informazioni

Giurisprudenza: anche per il notificante vale il limite delle ore 21 ex art. 147 cpc

Segnaliamo, nell’ambito della sempre più frequente produzione giurisprudenziale in materia di processo civile telematico, la recente sentenza della Corte di Cassazione, sezione lavoro, n. 8886 del 4/5/2016  che afferma un importante principio: nonostante l’art. 16-quater D.L. 179/2012 preveda la scissione del momento perfezionativo della notifica telematica (“La notifica si perfeziona, per il soggetto notificante, nel momento in

Maggiori informazioni