AVVISO IMPORTANTE: ERRATA INDICAZIONE INDIRIZZO PEC PER LE NOTIFICHE AG. ENTRATE RISCOSSIONE NELLA NOTA MIN. GIUSTIZIA

AVVISO IMPORTANTE: ERRATA INDICAZIONE INDIRIZZO PEC PER LE NOTIFICHE AG. ENTRATE RISCOSSIONE NELLA NOTA MIN. GIUSTIZIA

Il 29 giugno scorso, su questo blog è stata data notizia di una nota del Ministero della Giustizia  contenente l’indicazione dell’indirizzo PEC del nuovo Ente succeduto ad Equitalia riscossione “anche ai fini delle comunicazioni/notificazioni di cancelleria e dell’allineamento del Registro PP.AA” (protocollo@pec.agenziariscossione.gov.it).

Segnaliamo che, difformemente da quanto riportato in tale nota, l’indirizzo PEC che è stato indicato nel Registro PP.AA. utile ai fini delle notificazioni ai sensi dell’art. 3-bis L. 53/1994 è invece pct@pec.agenziariscossione.gov.it. Tale indirizzo dovrà pertanto essere adoperato quale risultante dal “Registro PP.AA.” , richiamato dall’art. 16-ter DL 179/2012 per il rinvio in esso contenuto all’art. 16, comma 12, del medesimo DL:

Si raccomanda, in ogni caso, di controllare le risultanze del Registro PP.AA. prima dell’esecuzione delle notificazioni via pec.

NOTA DI AGGIORNAMENTO DEL 19/7/2017 ORE 16.08

Si segnala che Agenzia delle Entrate Riscossione è presente anche nel Registro delle Imprese (e conseguentemente nel registro INIPEC) dov’è annotato l’indirizzo indicato nella citata nota ministeriale protocollo@pec.agenziariscossione.gov.it.

Ciò evidenzia quindi che esistono due diversi indirizzi PEC per lo stesso soggetto giuridico: al di là dei dubbi che insorgono in relazione al fatto che un ente pubblico sia iscritto nel registro imprese ed in Inipec, si raccomanda di prestare particolare attenzione nel momento in cui si rediga la relata di notifica e si indichi in essa il pubblico registro da cui è stato tratto l’indirizzo prescelto.

 
 

robertoarcella

8 commenti

News: nota del Min. Giustizia su successione di Ag. Entrate Riscossione alla cessazione di Equitalia | Avvocati Telematici Scritto il11:52 - 19 Luglio 2017

[…] ATTENZIONE: LEGGERE LA NOTIZIA DI AGGIORNAMENTO! […]

francesco prota Scritto il12:00 - 19 Luglio 2017

Gent.mo Roberto, l’indirizzo protocollo@pec.agenziariscossione.gov.it è risultato per alcuni giorni su Reginde e poi è stato sostituito. Ma in questo come in altri casi di sostituzione della PEC risultante da Reginde, come si potrà dimostrare al giudice che al momento della notifica da Reginde effettivamente risultava la PEC a cui si è notificato? Esiste uno storico di Reginde che documenta la cronologia delle iscrizioni delle PEC?

Bruno Benetti Scritto il15:44 - 19 Luglio 2017

E ad oggi sul sito IniPec risulta ancora il vecchio indirizzo!

Gennaro De Angelis Scritto il16:22 - 19 Luglio 2017

Alla notifica presso la PEC estratta da PPAA, mi viene risposto dal sistema facente capo ad Equitalia che non trattasi di valido indirizzo di posta certificata.

    Filippo Carinci Scritto il18:25 - 26 Luglio 2017

    Come avete risolto? Stesso problema.

      francesco prota Scritto il19:12 - 26 Luglio 2017

      per notificare a AdER devi estrarre la PEC da Reginde non da registro PPAA!

      Filippo Carinci Scritto il00:50 - 27 Luglio 2017

      Avendo notificato correttamente un atto all’indirizzo estratto dal RegInde, viene restituito un messaggio di errore proveniente dal sistema interno di Equitalia (accettazione e consegna sono regolari) in cui viene detto che l’indirizzo (quello del reginde) non è accettato dal sistema.

francesco prota Scritto il07:28 - 27 Luglio 2017

ma l’indirizzo che hai estratto è pct@pec.agenziariscossione.gov.it?
La notifica è regolare!
In ogni caso possono valere queste argomentazioni:
1. se AdER si costituisce è tutto ok
2. se non si costituisce, esibirai al Giudice le PEC di accettazione e consegna e non la terza e la notificazione risulterà regolare
3. la terza PEC sarà un problema del loro sistema che non ci può riguardare
4. considera che vale la Tua attestazione di conformità nella relata di notifica in ordine alla legittimità della PEC perchè non esiste uno storico di Reginde dal quale verificare che al momento della notifica la PEC corretta fosse quella oppure un’altra
5. extrema ratio, chiederai la notifica all’indirizzo PEC (ma non so quale!) che ti sarà indicato

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: