Ecco perché la tecnologia nel processo può essere utile per la tutela dei diritti

Ecco perché la tecnologia nel processo può essere utile per la tutela dei diritti

Si ripropone qui il contenuto di un articolo pubblicato sull’edizione di ieri de Il Dubbio di ieri, 24 Aprile 2020, a firma mia e dell’avv. Giovanni Rocchi, Collega del Foro di Brescia.

CHIUDERE ALLE UDIENZE CIVILI DA REMOTO PENALIZZA I CITTADINI

L’intervento di ieri in materia di processo dematerializzato del presidente della associazione più rappresentativa dei civilisti italiani, che giustamente rivendica la pari dignità delle questioni civili ed auspica che si riprenda quanto prima a giudicare e decidere sulle istanze dei cittadini, ha dato voce alla posizione di chi si oppone alla celebrazione delle udienze da remoto. Neanche troppo velatamente, il dibattito ( almeno in ambito civilistico) viene trasferito sul piano di una pretesa contrapposizione tra avvocati conservatori, fautori della udienza “solida” che offrirebbe più garanzie ai cittadini, ed avvocati innovatori, aperti invece all’utilizzo della tecnologia i quali, in nome dell’efficientismo, sarebbero disposti a sacrificare addirittura il diritto di difesa dei propri assistiti.

E si mettono le mani avanti, osteggiando l’utilizzo delle udienze da remoto persino nella corrente fase emergenziale, “sia perché non si fanno esperimenti sui diritti dei cittadini, sia perché, in Italia, nulla esiste di più definitivo di ciò che è provvisorio”.

Una simile posizione non solo non esprime un sentimento unanime dell’avvocatura, ma finisce col ledere nell’immediato gli interessi degli “utenti della giustizia” che dichiara, invece, di voler proteggere da chissà quale abuso. Com’è noto, il rinvio “puro e semplice” di un processo civile costituisce il momento deteriore della civiltà giuridica: è il momento nel quale lo Stato dichiara di postergare l’attuazione dei diritti del cittadino ad altre esigenze, molto spesso meno nobili (Continua la lettura su Il Dubbio)

 

robertoarcella

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: