Istanze di liquidazione dei compensi per patrocinio a spese dello Stato: pubblicate le specifiche per i depositi telematici

Istanze di liquidazione dei compensi per patrocinio a spese dello Stato: pubblicate le specifiche per i depositi telematici

Sul Portale dei Servizi Telematici del Ministero della Giustizia è stato pubblicato il provvedimento del DGSIA previsto dall’art. 37-bis L 11 Settembre 2020 n. 120, per i depositi in modalità telematica delle istanze di liquidazione dei compensi per il patrocinio a spese dello Stato.

Il provvedimento, in buona sostanza, prevede che le richieste di liquidazione vengano depositate attraverso l’esistente piattaforma SIAMM, il cui url è https://lsg.giustizia.it/ ma che è adesso raggiungibile anche attraverso l’apposito  pulsante nell’area ad accesso libero, e quindi nella parte bassa dei riquadro di pst.giustizia.it. E’ prevedibile che in futuro prossimo tale funzionalità verrà spostata nell’area del Portale ad accesso autenticato, in modo tale da evitare l’accesso con le credenziali user e password.

Il deposito si attua mediante upload dei documenti, da inviare rigorosamente in formato .pdf. Gli allegati possono essere per adesso inviati solo in un numero massimo di due e per  un totale di 10 Mb, accorpando quindi più documenti in un unico file. Non è prevista ancora la firma digitale né dell’istanza né dei documenti.

Si segnala che, in alternativa al deposito attraverso https://lsg.giustizia.it/ , negli uffici giudiziari ove è attivo il PCT è possibile continuare ad utilizzare gli usuali depositi telematici (art. 8).Quindi

Negli ultimi minuti è stato completata l’attivazione per tutti gli uffici giudiziari.

Si ricorda che, ai sensi dell’art. 37-bis del DL 76/2020, introdotto dalla Legge di conversione n. 120/2020, “le istanze prodotte dal giorno successivo a quello di entrata in vigore della legge di conversione del presente decreto sono depositate presso la cancelleria del magistrato competente esclusivamente mediante modalita’ telematica”: ne consegue che TUTTE le istanze di liquidazione, anche quelle relative ai processi penali, dovranno adesso essere depositate attraversi la piattaforma lsg”.

In estrema sintesi, laddove è attivo il PCT è possibile optare per il deposito telematico ordinario o per la piattaforma LSG. In tutti gli altri casi (ivi inclusi i processi penali) il deposito delle istanze deve avvenire necessariamente attraverso tale piattaforma.

robertoarcella

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: